Stupri in India, allarme nazionale

La violenza sessuale sulle donne in India è diventata emergenza

Dal 2012 se ne parla tutti i giorni, esattamente da quando una studentessa di 23 anni salita su un autobus dopo essere stata al cinema, era stata brutalmente violentata da un gruppo di uomini.

La ragazza alla fine morì due settimane dopo, a Singapore per le complicazioni dell’abuso subito.

Da allora tantissime sono state le proteste, quasi tutte cadute nel vuoto dato che il fenomeno non è cessato, anzi pare addirittura aumentato.

Basta vedere che solo nel 2014, in India si sono registrati oltre 25.000 casi di violenza sessuale nei confronti di donne e bambine, fatto che costituisce “una vergogna nazionale”.

pict18_44373582_300

Eppure l’India è stata definita la più grande democrazia del mondo difatti è considerata come la terra del nuovo fasto economico e del progresso, entrata a far parte del BRICS che ormai detiene il controllo dell’intero Pianeta. Possibile allora che accadano tutte queste atrocità?

 

(…. per leggere il seguito dell’articolo del 2014,  pubblicato sul Magazine RCM, ecco il link:
https://www.romacapitalemagazine.it/in-primo-piano/lista-categorie/in-primo-piano/stupri-in-india-allarme-nazionale-3046-stupri-in-india-allarme-nazionale)

 

Un pensiero riguardo “Stupri in India, allarme nazionale

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...