PRIMO LEVI – un ricordo

Moriva all’età di 67 anni esattamente l’11 aprile 1987 suicida il noto scrittore e testimone delle deportazioni naziste, nonché sopravvissuto ai lager. Era nato nel  luglio 1919 a Torino.

Di origini ebraiche, ha descritto in alcuni suoi libri le pratiche e le tradizioni tipiche del suo popolo e ha rievocato alcuni episodi che vedono al centro la sua famiglia.

Le sue opere che più si ricordano però sono quelle legate alla realtà dei lager che lui ha vissuto sulla sua pelle. Indimenticabili titoli, come: “Se questo è un uomo” o “La tregua

Alla sua professione di chimico e rispettivamente alla sua esperienza del mondo della produzione industriale sono legate due  raccolte: Il sistema periodico (1975) e, in particolare, La chiave a stella (1978), nella quale sembra riflettersi una singolare coincidenza di atteggiamenti morali e persino di procedure tra lavoro dello scrittore e quello dell’operaio specializzato.

Tornò al tema delle persecuzioni razziali in alcune pagine di Lilìt e altri racconti (1981), nel romanzo Se non ora, quando? e in un ultimo libro denso di riflessioni, I sommersi e i salvati. Pubblicò anche libri di poesie.

Di seguito alcune sue frasi:

Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre”

Accade facilmente, a chi ha perso tutto, di perdere se stesso

“Perché la memoria del male non riesce a cambiare l’umanità? A che serve la memoria?”

E questi sono i  primi versi che tutti noi conosciamo, ispirati all’antica preghiera dello Shemà….

 

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
considerate se questo è un uomo,
che lavora nel fango,
che non conosce pace,
che lotta per mezzo pane,
che muore per un sì o per un no…

Pubblicità

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...