Barcollo ma non mollo. Storia di Rossella, figlia del Parkinson e di come sia diventata una studentessa di Medicina

ORME SVELATE

Parkinson

Rossella è una fantastica ragazza di 26 anni, che ho conosciuto per caso tre anni fa quando avevo bisogno di comprare un libro che lei vendeva. Aria sbarazzina, ricordo ancora come la stanchezza di un giorno intero passato a lezione, per lei, e in laboratorio di Analisi dei medicinali, per me, ci avesse accomunato dal bisogno di prendere un caffè insieme, nonostante ci fossimo appena conosciute.

Di mesi da quel primo incontro ne passarono, finché ci vedemmo di nuovo, e in quell’occasione mi raccontò della sua magnifica storia, che l’ha portata ad essere una studentessa di medicina, all’epoca al terzo anno. Prendendo nuovamente un caffè, “mia madre soffre di Parkinson” mi dice. “Lei stava male già da qualche tempo, quando cominciarono i pellegrinaggi negli studi medici, ma il suo malessere galoppava nel suo corpo, ancora senza identità e senza nome. Dal momento in cui la malattia di Parkinson…

View original post 533 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...