Nasce una Onlus che combatte il traffico dei minori grazie alla tecnologia

Protection 4 kids individua i colpevoli e assiste i bambini vittima di tratta e di pornografia online

Tutto nasce dalla sua ideatrice Annachiara Sarto, che a soli 21 anni ha creato una Onlus dopo aver fatto un viaggio in Nepal, che ha cambiato non solo la sua vita, ma quella di tante altre giovani.

Una sera è andata in un bar di Katmandu dove non si beve, lì si va per cercare le baby-prostitute. Le ha viste, le ha incontrate, le ha filmate. Bambine in vendita di circa 12 anni ed il suo cuore straziato dal dolore, ha capito che cosa fare: lottare per salvarne il più possibile.

Una cosa è leggere sui giornali o vedere in televisione, ed un’altra è toccare con mano quelle storie, quelle vite spezzate troppo presto da chi vuole fare soldi facili sfruttando i minori.

Già, perché dietro tutto questo si nasconde la pedo-pornografia e la tratta dei minori vittime di abusi.

Annachiara che è fondatrice e direttrice di Protection4kids (nata nel 2018),oggi studia diritto internazionale all’università dell’Aja, ed ha capito che questa sarebbe stata la sua missione quando ancora era al liceo.

All’interno della Onlus, troviamo un team numeroso e specializzato di persone che si impegnano quotidianamente a livello internazionale per combattere i reati della tratta di minori e della pedo pornografia online.

Questa la loro mission: “Dedizione, passione e determinazione ci contraddistinguono. La nostra priorità numero uno è quella di assistere direttamente e indirettamente i minori vittima di tratta e di pedo pornografia online. La nostra priorità numero due è quella di reintegrare le vittime all’interno della società. Operiamo a livello nazionale e interazionale per assistere le vittime di tratta e pornografia online, attraverso un uso sapiente della tecnologia e un aiuto concreto in loco. Lavoriamo per reintegrare nella società i minori vittima di questi reati in moda tale da dare loro un’alternativa. Più specificatamente siamo un team di persone che si impegnano ad aiutare concretamente i minori vittime di tratta e pornografia online. Ci serviamo di un uso sapiente della tecnologia, garantendo servizi di altissimo livello che hanno come unico scopo quello di aiutare i bambini vittime di questi reati”.

Per chi volesse conoscerli meglio, saperne di più, ecco il sito: https://protection4kids.com/chi-siamo/

e la trovate anche sui Social (Facebook – Linkedin etc…)

Diversi sono inoltre gli eventi il cui ricavato va a sostegno della Onlus.

Complimenti ad Annachiara che ha saputo distinguersi con coraggio, esponendosi in prima persona contro un male che si insinua in maniera subdola e silenziosa, eppure così letale da violare, profanare, rubare ed uccidere l’innocenza di tante bambine, che purtroppo hanno la sola colpa di nascere dalla parte “sbagliata” del globo: la parte più povera del mondo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...