NOEMI e l’incapacità dei suoi genitori di dirle di NO

Imporre dei limiti ai figli, tanto più se adolescenti, è necessario e fondamentale. La difficoltà di dire no, di imporre delle regole è tanto maggiore quando l’asimmetria, necessaria nella relazione pedagogica, viene a mancare. Quando parlo di asimmetria in educazione intendo la disparità tra educatore ed educando: genitori e figli non possono e non devono essere … Leggi tutto NOEMI e l’incapacità dei suoi genitori di dirle di NO

Pubblicità

Vibrazioni d’Armonia

Poeta dell'Anima

vento10

…solo tu sai regalarmi
vibrazioni d’armonia
che toccano l’anima

emani amore ad ogni tuo respiro
e riesci a fermare il mio…

un nuovo mondo
al di là dei sogni
per poterti ritrovare sempre
radiosa come la stella più luminosa

e poi ancora vibrazioni d’armonia
fin dentro le profondità dell’anima

authorplumari

View original post

Dentro a una poesia .

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

Delle sconfitte
delle rivalse
delle ridondanze
e dell’amore e l’odio.

Dei tradimenti e dei rancori
e dell’animo mio
con tutti i suoi colori.

Dei migliori amici
della famiglia
di tutti quelli
che sono nel mio cuore.

Di questa vita
un po’ dolce e un po’ funesta
che la vedi chiudere
in giornate come questa
e riaprirsi
appresso alle illusioni
oppure alle certezze
poche e vere .

Ed gli affronti
di chi mai mi affronta
non porterò rancore
ma un sorriso .

La cattiveria
non mi appartiene affatto
e tratto come posso
con affetto
chi resta sempre
dalla parte mia .

E chiudo tutto
dentro a una poesia
che come sempre
non racconta tutto
ma come sempre
racconta il senso immenso
di tutto quello
che mi sto vivendo
… … …

Marco Vasselli © 2018

View original post

Pazzia

Racconti Ondivaghi

Bisogna essere folli per accettare la lontananza.
Per parlare, abbracciare, sussurrare parole da lontano.
E bisogna essere pazzi per decidere di mettere il primo piede su quella strada;
per fare il primo passo e poi altri cento.
Eppure, di qualsiasi passo si tratti:
se il primo che ti porta via da casa
o il primo che vi conduce lontano,
nella distanza,
ma insieme,
chissà, forse varrà la pena farlo.
Alla fine della camminata,
la stanchezza si dirama,
i giorni neri si cancellano
e una enorme soddisfazione di avercela fatta invade il petto e rifocilla il fiato.
Bisogna essere folli per accettare la lontananza;
pazzi per decidere di cominciare ugualmente a parlare al plurale:
sí,
ho detto pazzi;
meravigliosamente,
fortunatamente,
incredibilmente
e semplicemente
pazzi di amore.

View original post

Essenze ritrovate

ORME SVELATE

PS_20171117170521Urla strappate,

occhi che incoraggiano,

guardarsi e trovarsi,

pensare di farcela,

in fondo siamo due,

almeno sono uno.

Se sono, esisto

e vivo

e sono degno

di amarmi.

Il respiro si calma,

nell’amore c’è pace,

viaggiamo insieme,

due essenze ritrovate,

adesso felici

unite nel cammino

destinate all’infinito.

Daniele Corbo

View original post

SEMPRE PER SEMPRE – poesia di Claudia Guidi

La giornata brillava di un colore azzurro intenso.. un rumore dolce mi accompagnava in un luogo sconosciuto, una voce dal tono squillante, spensierata, felice, bellissima una voce determinata di una ragazza dal volto di una principessa, dai mille colori si avvicinò a me, le sue parole, un incanto, una magia pronunciarono il mio nome… Affascinata … Leggi tutto SEMPRE PER SEMPRE – poesia di Claudia Guidi

A TE – poesia di Gloria Di Salvo

Ti guardo, mentre l’anima scivola via dal tuo corpo. Ascolto il tuo respiro allungarsi faticoso quasi una lotta per afferrare un ultimo soffio di vita. Ti accarezzo le mani abbandonate le tue dita remissive al mio contatto bagno la tua fronte gesti privi di senso naturali come la morte. Ti affievolisci, te ne vai Ma … Leggi tutto A TE – poesia di Gloria Di Salvo

Il mio sogno più bello…

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

Passeggiare di sera sottobraccio a te
i piedi vanno sereni
la testa libera dai problemi.

E a ridere di un nonnulla come gli scemi
e poi dopo Sabina,
a Fontana di Trevi
guardare l’acqua secolare e bella
ma mai limpida quanto i tuoi occhi.

E
anche se non ho monetine con me da gettare li dentro…
che mi importa

infondo
il mio sogno più bello
s’è avverato lo stesso

Marco Vasselli per Sabina © 2016

View original post