Ciao Ezio, voglio ricordarti così…

Di seguito alcuni delle frasi che lo distinguevano e con le quali, voglio ricordarlo:

Sono un uomo con una disabilità evidente in mezzo a tanti uomini con disabilità che non si vedono

Ho smesso di domandarmi perché. Ogni problema è un’opportunità

La malattia non è la mia identità, è più una questione estetica. Ha cambiato i miei ritmi, la mia vita. Ogni tanto “evaporo”. Ma non ho paura che mi tolga la musica, perché lo ha già fatto. La cosa peggiore che possa fare è tenermi fermo. Ogni giorno che c’è, c’è. E il passato va lasciato a qualcun altro“.

Solo due parole per chi non sapesse chi era…

Ezio Bosso era nato a Torino nel 1971 ed è stato un compositore, pianista e direttore d’orchestra di fama internazionale. Non si contano i premi e i riconoscimenti vinti durante la sua carriera e le collaborazioni con importantissimi coreografi e registi, suonando anche a Sanremo e incantando il pubblico. Purtroppo era affetto da una grave malattia neurodegenerativa, che l’ha portato alla morte a soli 48 anni.

Di lui resteranno oltre le frasi, un insegnamento di vita stupendo come le sue musiche:

Rain, In Your Black Eyes

/

/

Pubblicità

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...