Mossi i primi passi sul PONTE MORANDI di Genova

Ieri il Presidente della Regione e il Sindaco di Genova passeggiavano sul viadotto sorto dove c’era il ponte Morandi.

14 agosto 2018 alle 11:36. Una data che per tutti i genovesi resterà impressa nel cuore, in quell’attimo cedeva il pilone nr. 9 del ponte causando ben 43 vittime. Il crollo del ponte aveva anche determinato il blocco del raccordo tra la A7 e la A10, molto importante per la viabilità di Genova.

Conseguentemente all’incidente sono state evacuate 566 persone, successivamente rilocate in alloggi temporanei.

Il 18 agosto furono poi celebrati i funerali di stato per alcune vittime e quel giorno è stato decretato di lutto nazionale. 

Da quel giorno, non si è mai smesso di lavorare: notte e giorno, senza alcuna sosta anche nel periodo del lockdown e purtroppo molti operai si sono ammalati di covid-19. La volontà, la determinazione e la voglia di ricominciare hanno permesso di finire la posa della soletta del nuovo Ponte di Genova, costruito da Webuild (Salini Impregilo) e Fincantieri, concludendo una fase fondamentale per il completamento dell’opera previsto all’inizio dell’estate.

Sulla soletta verrà costruita ora la strada vera e propria, con tutte le opere accessorie. Per finire saranno poi installati i 18 pennoni alti 28 metri in asse al viadotto. 

I lavori proseguiranno anche dopo l’apertura al traffico per smobilitare le aree di cantiere sotto l’opera, mettendo fine ad un viaggio nella costruzione del Ponte che, grazie ad un grande lavoro di squadra anche con le istituzioni e con la catena dei fornitori, ha visto le circa 1000 persone impegnate nel cantiere, vincere la sfida contro il tempo, il clima imprevedibile di una città di mare, contro le tante difficoltà tecniche e contro una pandemia mai conosciuta a livello globale.

Questo Ponte rappresenta molto per chi vive a Genova. Per quanto possa essere bello il nuovo, nessuno dimenticherà però quello che è crollato ed assieme a lui le vite spezzate di 43 persone ed il dolore immenso e inconsolabile dei loro familiari.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...